Il carrello in alluminio 1550: per l’igiene e il trasporto della biancheria ospedaliera

//Il carrello in alluminio 1550: per l’igiene e il trasporto della biancheria ospedaliera
Il carrello in alluminio 1550: per l’igiene e il trasporto della biancheria ospedaliera

Il carrello in alluminio 1550: per l’igiene e il trasporto della biancheria ospedaliera

Negli ambienti ospedalieri i requisiti di prevenzione, controllo delle infezioni e sicurezza degli utilizza-tori sono certamente imprescindibili. Il rispetto di tali requisiti passa anche dalla scelta di attrezzature specifiche che consentano di ottimizza-re dal punto di vista logistico gli ingenti flussi da gestire, che garantiscano elevati standard di affidabilità e ovviamente la possibilità di igienizzazione.

 

 

L’uso dell’alluminio per i carrelli

 

Nel settore ospedaliero ricoprono un ruolo fondamentale i carrelli chiusi per la movimentazione dei materiali che necessitano di frequenti trasporti tra gli utilizzatori e le aree di stoccaggio o di trattamento/smaltimento. In Alvi, da quarant’anni azienda leader nella logistica ospedaliera, produciamo una va-sta gamma di soluzioni fra cui carrelli in alluminio per la raccolta e distribuzione della biancheria, pulita o sporca, fra i reparti e la lavanderia, container ideali per i rifiuti speciali e carrelli armadio a tenuta stagna per il trasporto di materiale sterile o dispositivi medici. Fra questi prodotti, un uso comune e intensivo è quello che viene fatto dei carrelli portabiancheria in alluminio di cui proponiamo vari modelli interessati da costanti aggiornamenti e migliorie per adeguarsi alle esigenze del mercato. In Alvi la scelta dell’alluminio è cruciale: al posto dell’uso estensivo dell’acciaio, l’impiego della lega leggera assicura un eccellente rapporto tra resistenza meccanica e peso specifico, garantendo al con-tempo la necessaria robustezza per gli elevati carichi da trasportare e una riduzione del peso dei carrelli e del lavoro di chi li movimenta. Infine la possibilità di trattare la superficie dei corpi dei carrelli mediante ossidazione anodica fornisce la resistenza alla corrosione necessaria contro l’azione dei detergenti per la disinfezione profonda usati in ambiente ospedaliero. Rispetto all’acciaio quindi l’alluminio non teme l’utilizzo intensivo e le forti sollecitazioni durante le fasi di trasporto su camion o con l’impiego di trattorini, né la disinfezione in tunnel di lavaggio.

 

 

Le caratteristiche del carrello portabiancheria 1550

 

Recentemente abbiamo revisionato e reso più robusto il modello 1550 CR per garantire una performance superiore: il suo design è stato infatti adattato a più riprese alla luce della nostra esperienza alle specifiche esigenze del settore, siano esse igieni-che, ergonomiche o di resistenza alle sollecitazioni meccaniche. Il carrello portabiancheria 1550 CR è più tollerante agli stress dinamici grazie sia a una robusta base anti torsione in acciaio verniciato con polveri epossidiche, sia ai due ripiani interni fissi, che rinforzano la struttura e ne limitano enormemente le deformazioni a pieno carico, insieme al telaio di irrigidimento presente lungo l’apertura. Questo carrello in alluminio è, insomma, pensato per essere maneggevole e solido nel trasporto della biancheria pulita, che può essere disposta su tre livelli fissi per un peso complessivo a vuoto di 70kg e una portata massima di 250kg. Le dimensioni esterne (1230x630x1740mm) consentono ampia flessibilità di manovra, agevolata da una doppia impugnatura sul lato corto, utile alla conduzione, e da un paraurti inferiore. Il contenuto è protetto da due ante in lamiera spessa 2,5mm con rinforzi saldati, una guarnizione in EPDM e da un sistema di chiusura con blocco sul coperchio e sul fondo, azionato da una maniglia in alluminio con bordi arrotondati, progettato specificamente per garantire l’assenza di aperture accidentali. Questo carrello portabiancheria è totalmente sanificabile nei tunnel di lavaggio, e resiste alle alte temperature. Il design è stato sviluppato e adattato agli elevati standard igienici e di sicurezza del settore mediante la realizzazione di bordi arrotondati ed evitando la presenza di interstizi difficilmente pulibili. I ripiani benchè rigidamente fissati al corpo sono distanziati dalle pareti per consentirne la pulizia, mediante l’impiego di elementi in rilievo nei punti di fissaggio.

 

 

L’importanza della varietà: i modelli del carrello portabiancheria in alluminio

 

Il modello 1550 è accompagnato da una serie di varianti che – così come il capostipite e i tanti altri prodotti Alvi – rispecchiano i severi standard di robustezza e igiene. Nella medesima gamma, infatti, si distinguono differenti dimensioni e configurazioni: il carrello portabiancheria in alluminio 1550/501 CR, per esempio, conserva le medesime dimensioni e la portata del 1550, ma monta anche un paraurti perimetrale superiore – oltre all’inferiore, di serie – per una maggiore tutela del contenuto durante gli spostamenti su camion. Il 1550/532 CR, invece, è un carrello in alluminio di dimensioni lievemente ridotte in altezza che non presenta ulteriori differenze nelle specifiche rispetto ai modelli 1550 e 1550/501: monta comunque sia il paraurti inferiore sia quello superiore, e conserva i tre spazi orizzontali (due ripiani fissi e la base) per l’organizzazione della biancheria, con un peso ancora più contenuto. Impostazione analoga anche per il modello 1560 CR, ma con un solo ripiano e quindi ideale per chi necessita di capacità ridotte e bassissimo peso a vuoto.

 

Gli accessori per un lavoro più agile e sicuro

 

L’ampia flessibilità di proposta studiata da Alvi trova poi ulteriore concretezza negli accessori che è possibile unire alla gamma 1550. Per trasportare mediante trattorini più carrelli portabiancheria in alluminio è disponibile una barra di traino incernierata in acciaio zincato, con piolo di aggancio (XTR1550); per la movimentazione con ridotti spazi di manovra il sistema di blocco direzionale centralizzato che consente di convertire le 2 ruote fisse in 2 ruote girevoli(XBD1550); per l’arresto del carrello e le eventuali movimentazioni su camion è disponibile un sistema di frenata centralizzata con pedale, che agisce sulle due ruote girevoli, in posizione tale da poter essere attivato agevolmente alla cieca (XFC1550). In-fine, per limitare l’accessibilità dei non addetti ai beni trasportati, è possibile installare sui modelli 1550 sistemi di chiusura a chiave (XSER1550) o a taglia sigilli (XTS1550).

2021-07-21T09:03:10+00:00